Tel: +39 0481 60685info@kurtin.it
Carrello: 0 items - €0.00 0
Azienda

LA STORIA

Martino, che fondò l’Azienda Agricola KURTIN appunto nel 1906, la affidò al figlio Giovanni, che tra le due guerre fu Sindaco di Cormons, e che a sua volta la tramandò al figlio Eugenio, questi al figlio Albino e quest’ultimo al figlio Alessio, che ora la cura come fosse una figlia sacra.

Tradizione e lavoro secolare di padre in figlio per più di 100 anni di storia. Nel 1970 l’azienda agricola diventò vinicola, abbandonando le coltivazioni tradizionali, per orientare il lavoro esclusivamente sulla produzione di vino e l’impianto di nuovi vigneti.

Pochi anni più tardi Albino, in quel periodo militare a Trieste, vide mescere nei locali e nelle osterie triestine il vino del Collio dalla bottiglia. Questo suscitò in lui il desiderio di conferire al proprio prodotto, fino ad allora venduto solo in damigiana, le potenzialità e il prestigio che la bottiglia, l’etichetta e l’affinamento, conferiscono ad ogni vino di qualità superiore.
Fu dunque Albino a decidere di imbottigliare i vini di propria produzione e di introdurre nuovi vitigni come Pinot grigio e Chardonnay, necessari per inserirsi in un mercato sempre più internazionale.

Dal 2017 Ulisse Bellesso innamoratosi dell’azienda e della sua locazione, porta nuovo respiro e una nuova impronta commerciale all’azienda familiare. Riparte quindi con lui, Alessio, ed una selezione di persone fidate, la storia dei vini Kurtin.

Ad oggi l’Azienda ha una sessione di circa 20 ettari, in larga parte vitati arrivando ad una produzione globale di 60.000 bottiglie circa.

Azienda

Il nostro Collio

Arrivando nel Collio, in tempo di vendemmia, forse per chi non ha occhi e sguardo allenati, pare che un immane “rastrello divino” abbia pettinato le colline in filari ordinatissimi, rigogliosi, curati con una perizia ed un amore che tracima!

Nella lettura di questi pentagrammi di vite si contano a milioni le note fatte di succosi grappoli maturi, bluastri o dorati. Se ci si siede poi ad ammirare il paesaggio e lo si pensa davvero come uno spartito, fatto di righe e di spazi, si comincia a suonare musica da convivio e da baccanale raffinato.

Si odono i tintinnii dei calici, si vedono gli arcobaleni nei bicchieri, si sentono i racconti della vendemmia, si annusa il profumo dei mosti, delle spremiture, o dei vini dorati e fruttati, che da queste colline la famiglia Kurtin fa sgorgare dal 1906!

Azienda

Immagine e stilema Scudato

Nel 2018 l’immagine dell’azienda è stata rinnovata. La “K” scudata, la nostra iniziale messa a simbolo di un pensiero verticale, vino e passione, come elevazione dello spirito. Dalle sue grazie nascono viticci, che con movimenti sinuosi inseguono l’infinito, dalla terra al cielo.

Azienda

Etichette d'autore

Le illustrazioni che sono state sapientemente interpretate dal caro amico, e noto artista Davide Charlie Ceccon, sono il leitmotiv di quasi tutte le nostre etichette, e del nostro packaging. Uniche nel loro tratto, rappresentano il nuovo stile Kurtin.

Essenzialità poetica, raffinata ricerca del dettaglio, storia e tradizione. Molti bozzetti d’autore, ognuno dei quali oltre ad essere omaggio all’arte, interpreta la personalità di ogni nostro vino.